Oracle Italia ha scelto Alessandro Ippolito come guida della Technology Sales Business Unit, la divisione dedicata a sviluppare il giro d’affari di tutte le soluzioni tecnologiche della società, ovvero database, middleware, analytics e sicurezza, soluzioni proposte sia in modalità tradizionale sia in cloud. Quella di Country Technology Sales Leader è per Oracle una nuova figura di vertice, dedicata esclusivamente alla crescita di questo business nel nostro Paese e nata per rispondere in particolare all'esigenza di spingere l'offerta di public cloud.

 

Laureato in Ingegneria Elettronica all'Univerità La Sapienza si Roma, Ippolito ha costruito la propria carriera attraverso incarichi di responsabilità in Hp (dal 1995 al 2007), Stm, Sap Italia e Informatica, mentre l'ingresso in Oracle risale al 2014. Per la filiale italiana della società di Redwood il manager è stato inizilamente Key Account Director, per poi assumere circa due anni dopo la carica di Senior Sales Director del team Technology per la Pubblica Amministrazione e Utilities.

 

Dallo scorso gennaio opera come Country Technology Sales Leader, nomina che però è stata formalmente annunciata solo ora. In questo ruolo Ippolito riporta direttamente al country manager italiano Fabio Spoletini, che è anche regional vice president della divisione Technology per l’Italia, la Francia e i Paesi dell’area russa.

 

Nell'anno fiscale 2017 la multinazionale ha fatto crescere del 61%, rispetto al 2016, il giro d'affari del Software-as-a-Service, fino a 3,2 miliardi di dollari, mentre la somma delle vendite di PaaS e IaaS è arrivata a 1,4 miliardi di dollari, con un incremento anno-su-anno del 60%.