Il cloud impera e l’evoluzione delle aziende verso le architetture esterne corre, corre sempre più veloce come trend, pungolata dalle nuove esigenze di gestione remota emerse dal periodo pandemico e/o come stimolo a future strategie di sviluppo del proprio business, improntato su parametri di flessibilità, velocità e, perché no?, vantaggi dal punto di vista economico.
 
E proprio il cloud ha rappresentato il carburante che ha fatto compiere ad Atlassian una poderosa accelerata del proprio giro d’affari, avendo superato nell’anno fiscale 2021 i due miliardi di fatturato, crescendo del 50% Y/Y e chiuso il primo quarter 2022 con un +34% rispetto allo stesso periodo dell’esercizio precedente. 
 
L’azienda australiana si focalizza infatti in soluzioni utili agli sviluppatori di software e per i diversi team di sviluppo delle aziende utenti finali, operando in tutto il mondo attraverso il coinvolgimento di un canale di partner composto da consulenti e sviluppatori. 
 

Simone Pancaldi, channel manager southern Europe di Atlassian

 
Affianchiamo i nostri partner per aiutarli ad adattare i propri prodotti alle esigenze dei nostri clienti, che sempre di più stanno mirando a spostare in cloud le proprie applicazioni mission critical – ha commentato Simone Pancaldi, channel manager southern Europe di Atlassian -. E proprio ora che il cloud sta impegnando i budget delle aziende, pensiamo sia il momento per i nostri partner di cogliere questa enorme opportunità”. 
 
Nata nel 2002, Atlassian conta oggi oltre 2mila dipendenti in tutto il mondo, un mercato che ha inizialmente coperto in maniera diretta attraverso il Web e che, via via nel tempo ha coinvolto il canale dei partner, che oggi genera il 60% del proprio giro d’affari. 
 
La logica che muove Atlassian e i propri partner è quella di contribuire alla condivisione delle competenze e informazioni tra i team IT delle aziende, in modo da portare vero valore al loro interno.  Per questo, il vendor mette a disposizione le proprie soluzioni che vanno a coprire le diverse aree dell’azienda cliente stessa, dal knowledge management, al ticketing, il deploy, il work management ecc. 
 
Tra le soluzioni più note, Jira Software, Confluence, Jira Service Management, Trello, Bitbucket e Jira Align. 
 
Il mercato italiano del vendor cresce a tassi del 50% anno su anno, grazie, dicevamo, anche al contributo del canale dei partner a livello nazionale, che contano a oggi 4 Partner Platinum, 6 partner di livello Gold, 7 Silver, e un buon numero di operatori Access, che rappresenta il livello base.
Un partner program che attraverso l’ottenimento di certificazioni e specializzazioni, insieme alla misurazione delle vendite, consente di crescere di livello e accedere a strumenti e supporti per lo sviluppo congiunto del business con Atlassian.