Durante un'intervista rilasciata al Wall Street Journal l'amministratore delegato di Cisco John Chambers ha puntualizzato che la sua azienda non rientra tra le potenziali pretendenti di Emc. Il gruppo, leader nel settore delle infrastrutture per l'information technology e per lo storage, sta valutando la possibilità di trovare un partner strategico a causa del difficile momento aziendale, ma Cisco non intende essere della partita.

"Se Joe (Joe Tucci, amministratore delegato di Emc, nrd) e io fossimo stati in trattativa l'avremmo chiusa già uno o due anni fa", ha infatti dichiarato Chambers ai giornalisti del Wall Street Journal. Ricordiamo che uno dei più accreditati pretendenti per molti mesi è stato HP, con cui Emc secondo indiscrezioni avrebbe intrattenuto colloqui per quasi un anno, senza però approdare ad alcun risultato concreto. Al momento sembra improbabile una ripresa delle trattative.

Rimane invece aperta la contrattazione con Dell sebbene non siano ancora chiari i termini del confronto. L'azienda di Austin sarebbe interessata soltanto a un'acquisizione parziale e di questo gli azionisti Emc non sono entusiasti, dato che guadagnerebbero molto di più nel caso di un acquisto a titolo definitivo. Il tifo è tutto per Oracle.