Amd ha presentato la nuova linea di processori desktop Amd Ryzen della serie 5000, basati sull’architettura “Zen 3”. Queste Cpu offrono fino a 16 core, 32 thread e 72 MB di cache, caratteristiche che si ritrovano nel top di gamma Amd Ryzen 9 5950X. Gestione di carichi di lavoro con thread pesanti ed efficienza energetica sono gli elementi più visibili, mentre il modello Ryzen 9 5900X è particolarmente adatto all’ambito gaming, con una crescita media nelle prestazioni di gioco che in alcuni titoli arriva al 26%. Più in generale, la nuova architettura core “Zen 3” presenta miglioramenti su diversi fronti, tra cui un complesso unificato a 8 core con accesso diretto alla cache L3 da 32 MB che aumenta del 19% le istruzioni per ciclo (IPC). Si tratta dell’incremento maggiore dall'introduzione dei processori “Zen” nel 2017.

Il nostro impegno con ogni generazione dei nostri processori Ryzen è stato quello di realizzare i migliori processori per pc al mondo”, ha affermato Saeid Moshkelani, senior vice president and general manager, client business unit di AMD. “Oggi, siamo estremamente orgogliosi di offrire ciò che la nostra comunità e i clienti si aspettano dai processori Ryzen: prestazioni senza paragoni multi-core e single-core e una vera leadership nel gaming, il tutto all'interno di un ampio ecosistema di schede madre e chipset”.

L'architettura “Zen 3” riduce la latenza grazie a un’accelerazione dalle comunicazioni tra core e cache e raddoppia la cache L3 direttamente accessibile di ciascun core L3, offrendo prestazioni per Watt fino a 2,8 volte superiori rispetto alla concorrenza. Le schede madre della serie Amd 500 sono pronte per i processori desktop Amd Ryzen 5000 con un semplice aggiornamento del Bios. I processori appena annunciati oggi dovrebbero essere disponibili per l'acquisto a livello globale a partire dal 5 novembre.