A poche ore dall’evento ufficiale, circolano in rete le ultime indiscrezioni sulle novità hardware che Microsoft dovrebbe presentare domani da New York. Secondo quanto raccolto online, l’azienda di Redmond svelerà i Surface Laptop 2 e i Surface Pro 6. Ma entrambe le iterazioni dei due dispositivi non dovrebbero presentare novità di rilievo a livello di design, limitandosi quindi a portare piccoli aggiornamenti sulle specifiche tecniche. Secondo Winfuture, Microsoft punterà ancora sulla doppia porta Displayport e Surface Connector per collegare display aggiuntivi e per la ricarica. Rimarranno quindi a bocca asciutta gli appassionati che si attendevano l’integrazione dell’Usb Type-C. Internamente, invece, per i Surface Pro si partirà ancora dalla base dei processori Intel Core-M per i modelli entry-level, ma le configurazioni di fascia alta presenteranno Cpu Intel Core di ottava generazione a quattro core. Inoltre, questi device avranno a bordo almeno 8 GB di memoria.

Il Surface Laptop 2, invece, monterà processori Intel Core i5, 8 GB di Ram e una capacità di storage di partenza di 128 GB Ssd. Sempre secondo Winfuture, la versione Pro di Windows 10 dovrebbe lasciare il posto a Windows 10 in S-Mode, vale a dire a la particolare modalità del sistema operativo che permette di eseguire solamente le applicazioni caricate sul Windows Store. È comunque sempre possibile in un secondo momento “sbloccare” le versioni classiche della piattaforma (Home, Pro o Enterprise).

Infine, i nuovi Surface potrebbero arrivare sul mercato anche nell’inedita colorazione nera, anche se questa variante dovrebbe essere messa a disposizione soltanto per i modelli di fascia alta. Gli altri si dovranno accontentare del classico argento. Durante l’evento di domani (in onda dalle 22 ora italiana), potrebbero fare capolino sul palco di New York anche altri dispositivi. Ma le probabilità di vedere lo smartphone Andromeda con doppio schermo rimangono comunque quasi nulle.