L’iPad e sarà ancora per un bel pò il tablet più venduto e desiderato ma c’è una nuova ricerca a firma del Boston Consulting Group che mette in evidenza come poco meno della metà dei consumatori oggetto di indagine sia in realtà più attratto da Windows che non da Apple iOs e Android. 


I numeri che accreditano il sistema operativo di Microsoft a piattaforma preferita a bordo di un pc a tavoletta sono i seguenti: il 42% degli americani preferirebbe un tablet con Windows, il 27% si affiderebbe a quello della Mela e solo il 20% opterebbe per un dispositivo basato sul software di Google. Meno di uno su 10 (il 9% per la precisione) ha dato la propria preferenza a Qnx, la piattaforma di Research in Motion e il 3% all’ormai defunto WebOs di Hp.

L’aspetto interessante della ricerca è il raffronto fra questi dati e quelli raccolti sempre da Boston Consulting Group fra gli utenti cinesi. Ebbene il 44% si è espresso a favore di Windows, il 34% per i tablet di Apple e il 18% ha invece confermato di preferire Android. Il PlayBook di Rim ha raccolto solo il 2% dei consensi mentre il rimanente 1% delle preferenze è andato a MeeGo.

La popolarità di Windows presso i consumatori finali, queste le conclusioni a cui sono giunti gli analisti, è quindi ancora intatto e con l’avvento di Windows 8 in edizione tablet e dei relativi prodotti sul mercato (si parla della seconda metà del 2012), Microsoft potrebbe, stando alle ultime stime elaborate da Rbc Capital, arrivare a prendersi una fetta del mercato delle tavolette del 15% entro il 2014.