L'ossessione del “qui e ora”, unita al dominio dell'immagine sul testo, contagia sempre di più i social network. Twitter ha annunciato il lancio dei video a 360° in diretta streaming, ovvero ha messo insieme due delle funzionalità (i video live e quelli “esplorabili” modificando il punto di vista) recentemente sbarcate sulle piattaforme della concorrenza, Facebook e YouTube. L'azienda di Jack Dorsey lo fa attraverso Periscope, servizio di live streaming acquistato nel 2015 e progressivamente integrato all'interno di Twitter.

La novità, identificata come Periscope360, è stata accolta al debutto generando ecine o anche centinaia di migliaia di visualizzazioni sulle prime trasmissioni “tridimensionali” in diretta, poi fruibili in differita come normali video. Al momento, però, la possibilità di creare questi contenuti è riservata solo a un “piccolo gruppo di partner” dell'azienda, in vista di una futura estensione al grande pubblico.

Digitando l'hashtag #Periscope360, su Twitter compare, oltre a un tramonto in Florida e a un frammento di partita di basket di una squadra universitaria del North Carolina, anche un video catturato con lo smartphone dal regista Giulio Base in piazza del Duomo a Milano. Esempi che prefigurano alcune delle applicazioni più interessanti delle dirette video immersive, molto adatte alla promozione di luoghi turistici, eventi sportivi, concerti.

 

 

 

Per la piattaforma dell'uccellino azzurro, invece, si prospetta una nuova possibilità di attrarre inserzionisti pubblicitari e di generare traffico. Twitter dovrà però accelerare per battere sul tempo Facebook, altrettanto impegnata in una simile sperimentazione, e anche Google, che nelle dirette video a 360 gradi su YouTube ha già debuttato.