Twitter dice addio a MoPub, piattaforma per il mobile advertising: sarà venduta ad AppLovin, software house specializzata in prodotti per il marketing e per il gaming, al costo di 1,05 miliardi di dollari. Le due parti hanno firmato un accordo definitivo per il passaggio di mano, che dovrebbe concretizzarsi “nei prossimi mesi”, fa sapere l’ufficio stampa, una volta concluse le rituali procedure di approvazione. La vendita permetterà a Twitter di “accelerare lo sviluppo di prodotti di proprietà o con controllo sui ricavi, in diverse aree di servizio tra cui l’advertising basato sulle prestazioni, le offerte per le piccole e medie imprese e le iniziative di commercio”. 

In sostanza, con il ricavato della vendita Twitter potrà concentrarsi su altre attività di maggiore interesse. “Questa transazione”, ha dichiarato l’amministratore delegato Jack Dorsey, “incrementa il nostro focus e dimostra fiducia nella nostra roadmap di ricavi, accelerando la nostra capacità di investire nei prodotti core che posizionano Twitter su una crescita di lungo periodo e che servono maggiormente alla conversazione pubblica”.

“La vendita di MoPub”, ha aggiunto il chief financial officer di Twitter, Ned Segal, Twitter CFO says: “The sale of MoPub positions us to concentrate more of our efforts on the massive potential for ads on our website and in our apps. We plan to accelerate product development and replenish the near term revenue loss, with the goal of improving our time to market to deliver on our previously stated goal of at least doubling total annual revenue from $3.7 billion in 2020 to $7.5 billion or more in 2023.”

Fondata nel 2010, MoPub era stata acquisita da Twitter nel 2013. La software house ha creato una piattaforma per il mobile advertising che aiuta aziende e sviluppatori a monetizzare le applicazioni attraverso la pubblicità in-app. L’anno scorso il contributo di MoPub al fatturato globale di Twitter è stato di 188 milioni di dollari.