Engineering ha nominato il suo nuovo executive vice president enterprise, a capo della neonata divisione aziendale focalizzata sui mercati telecomunicazioni, industria, trasporti ed energia. Il prescelto è Guido Porro, che dal prossimo 12 settembre entrerà in Engineering per lavorare a diretto riporto dell’amministratore delegato, Maximo Ibarra. Il compito di Porro e della sua business unit sarà quello di “rafforzare il ruolo di Engineering in un mercato che sta evolvendo velocemente e che impone di affrontare in modo sempre più agile e competitivo le sfide imposte dalla trasformazione digitale in atto”, ha fatto sapere l’azienda. 

Come Digital Transformation Company siamo chiamati a evolvere continuamente per rispondere in modo sempre più performante alle esigenze dei nostri clienti, supportare il Paese in questa fase di transizione digitale e diventare il ‘tech champion’ italiano”, ha dichiarato Ibarra. “Per questo sono molto contento di dare il benvenuto a Guido nel leadership team di Engineering, certo che, grazie alla sua comprovata conoscenza del mercato e alla sua riconosciuta visione strategica, avrà un ruolo chiave nel raggiungimento degli ambiziosi obiettivi di crescita del Gruppo”.

Laureato in Economia all’Università Bocconi, Guido Porro ha iniziato la propria carriera in Accenture per poi passare a Bcg, dove ha lavorato per sei anni nella practice Energy, Industrial Goods e Telco. Nel 2009 è entrato in Oracle con il ruolo di senior director e tre anni dopo ha fatto il suo ingresso in Dassault Systèmes per ricoprire incarichi di livello internazionale, come quelli di managing director del Sud Europa e di responsabile del canale indiretto per America, Emear e Asia.

Il Gruppo Engineering conta attualmente circa 12.000 dipendenti, suddivisi su una sessantina di sedi. Quest’anno la società ha completato le acquisizioni di Movilitas (specialista in tecnologie di digital twin), di PluSure (Industria 4.0) e di Cybertech (soluzioni e servizi di cybersicurezza).