Dell sta cercando di espandere il giro d'affari dei servizi in Europa e in America Latina, per ricavarne profitti compresi fra 10 e 11 miliardi di dollari, contro i 7,7 miliardi di dollari registrati nello scorso anno fiscale. Steve Schuckenbrock, capo dell'unità servizi di Dell, ha reso noto che la sua divisione ha sottoscritto per ora contratti per circa 800 milioni di dollari, con in incremento del 60 percento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

In questo settore, che è sempre più cruciale, Dell deve combattere contro concorrenti di grosso calibro come IBM e HP, per questo motivo l'azienda di Austin sta investendo per incrementare i servizi, utilizzando sempre di più le acquisizioni di aziende specializzate. Nell'ultimo anno fiscale sono state acquisite otto società, compresa SecureWorks, specializzata in sicurezza, e ha confermato di essere tuttora a caccia di asset di piccole e medie dimensioni che possano ulteriormente la sua offerta.

Dell intende proseguire con le acquisizioni per potenziare servizi e storage

Il CFO di Dell Brian Gladden ha dichiarato all'agenzia Reuters di avere già percorso la strada delle acquisizioni per aumentare la propria presenza nel settore storage ed espandere geograficamente i propri servizi. L'azienda, tuttavia, non intende fare una mossa come quella di HP con l'acquisizione di Palm per sviluppare un sistema operativo proprietario: "È contro la nostra strategia, che è più aperta alla differenziazione dei sistemi operativi."

Per quanto riguarda il resto delle strategie aziendali, il CEO Michael Dell ha dichiarato che si concentrerà sulle "opportunità midmarket", ovvero sulle piccole e medie imprese nei settori pubblico e sanitario. L'obiettivo è una crescita dei ricavi del 7 percento.

Dell, che sta diversificando la sua base di ricavi per supplire alla crisi delle vendite nel settore consumer, ha incassato la fiducia rinnovata degli investitori dopo l'ultima trimestrale positiva (le azioni sono salite del 2,6 percento a 16,42 dollari) e ha alzato le previsioni per il 2012. L'azienda sta ora cercando di muoversi rapidamente nel settore tablet e smartphone (Dell: in Cina il debutto del tablet da 10 pollici), oltre che in quello delle apparecchiature per i data center.

Lo storage e i servizi sono le aree di crescita più importanti per Dell

Lo storage e i servizi restano comunque le aree chiave di crescita per l'azienda. Dell si aspetta che i ricavi della divisione storage crescano in percentuale compresa fra il 15 e il 20 percento all'anno nei prossimi quattro anni, e che le entrate della divisione servizi arrivino al 9 percento, rispetto al 7 percento dello scorso anno.

Dell, che nell'ultimo periodo ha ceduto importanti quote di mercato a HP e Acer, sta registrando notevoli progressi (Dell molto meglio di HP: da inseguitrice a leader?): nel primo trimestre di quest'anno il margine lordo è stato del 23,4 percento, il più alto registrato dallo stesso trimestre del 1992. Secondo Michael Dell, "Dell è molto più competitiva".